La FA italiana vuole revocare il divieto di sponsorizzazione delle scommesse da parte del governo per aumentare le finanze del club

La FA italiana vuole revocare il divieto di sponsorizzazione delle scommesse da parte del governo per aumentare le finanze del club

L’ente nazionale di calcio presenta proposte per nuove opportunità di guadagno.

  • L’Italia ha attualmente un divieto totale di sponsorizzazioni legate al gioco d’azzardo e partnership pubblicitarie a livello nazionale
  • La Figc vuole revocare i regolamenti per almeno due anni 
  • Altre proposte includono “Football Savings Fund” e sgravi fiscali 

La Federcalcio italiana (FIGC) sta spingendo per la revoca temporanea del divieto di scommesse e pubblicità nel Paese al fine di aprire più flussi di entrate per le squadre di calcio contando il costo finanziario del Covid-19.

Da quando è stato implementato nel 2019, i regolamenti del governo italiano hanno mantenuto un divieto generale di tutte le sponsorizzazioni legate al gioco d’azzardo e le partnership pubblicitarie per le organizzazioni sportive italiane a livello nazionale. Tuttavia, sono liberi di fare affari che coprono i mercati esteri. Un esempio è il contratto dei giganti del calcio Juventus con 10Bet , partner ufficiale di gioco e scommesse del club.

Anche così, le squadre sportive professionistiche di tutta Italia hanno dovuto lottare per recuperare i guadagni persi causati dalla pandemia. Ciò è stato particolarmente evidente in Serie A, la massima serie del calcio italiano.

A maggio, l’Inter, campione del campionato, ha contratto un prestito del valore di 275 milioni di euro (327 milioni di dollari USA) con Oaktree Capital Management, con sede negli Stati Uniti, per sostenere le finanze del club, mentre la Juventus ha recentemente confermato un aumento di capitale fino a 400 milioni di euro (476 dollari USA). milioni). Quest’ultimo si sta anche preparando per una perdita record di 185 milioni di euro (220 milioni di dollari USA) per il 2020/21, secondo OffThePitch .

Un emendamento al divieto di sponsorizzazione del gioco d’azzardo assicurerebbe probabilmente nuove entrate per le squadre, sebbene il governo italiano abbia già stabilito piani per ulteriori restrizioni. Ciò vedrebbe il numero di licenze di gioco nel paese ridotto da 85 a 50 entro il 2023. 

  • L’Inter conferma Socios.com come nuovo sponsor di maglia

Commentando il divieto, il presidente della Figc Gabriele Gravina ha detto: “Siamo a un bivio; bisogna agire tempestivamente per evitare che la crisi del calcio professionistico obblighi i club a bloccare la propria attività, mettendo così in ginocchio l’intero settore sportivo, le aziende dei 12 settori merceologici ad esso collegati e l’intero sistema Paese, con un indesiderato calo dei contributi fiscali diretti e indiretti.

“Non abbiamo chiesto al governo un rinfresco, ma piuttosto di riconoscere l’importanza socio-economica che il calcio ha attraverso l’adozione di alcune misure urgenti per sollevare i club dalla crisi generata dal Covid-19. Il calcio può giocare un ruolo decisivo nella ripresa complessiva dell’Italia”.

La FIGC propone di revocare il divieto per un minimo di due anni fino al 30 giugno 2023. L’organizzazione auspica anche la creazione di un ‘Football Savings Fund’, anch’esso in vigore fino alla stessa data. Ciò consentirebbe di inviare l’uno per cento di tutte le scommesse sportive online e di persona in Italia a un fondo nazionale, che sarebbe gestito dalla FIGC e utilizzato per sostenere progetti di calcio in tutto il paese.

Tra gli ulteriori provvedimenti previsti dalla FIGC si segnalano le clausole di sgravio fiscale e contributivo, l’accesso facilitato alle misure a sostegno della liquidità delle società sportive e le ‘procedure dedicate’ per il pagamento dell’insediamento e la conciliazione dei debiti tributari delle società di calcio con l’Agenzia delle Entrate.

Le proposte sono state trasmesse alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai rappresentanti dei Dipartimenti dell’Economia e delle Finanze, della Salute e dello Sviluppo Economico, nonché al Sottosegretario allo Sport.

Altri Articoli

Slot machine online Sahara

Slot machine online Sahara

Sportradar porta Andrew Bimson come COO del Nord America, e altro ancora

Sportradar porta Andrew Bimson come COO del Nord America, e altro ancora

‘APPROVATO DA GERRARD’ ASTON VILLA SI AVVENTA SUL CENTROCAMPISTA DELLA JUVENTUS BENTANCUR

‘APPROVATO DA GERRARD’ ASTON VILLA SI AVVENTA SUL CENTROCAMPISTA DELLA JUVENTUS BENTANCUR

2021 in rassegna: L’anno di attività sportiva in affari

2021 in rassegna: L’anno di attività sportiva in affari

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.